Domanda:
Potete ottenere saldature di qualità da una saldatrice a più fili metallici o avete bisogno di unità separate per acciaio e alluminio?
James Jenkins
2015-02-06 18:29:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il cantiere richiede la saldatura sia dell'alluminio che dell'acciaio ( ciascuno solo a se stesso ) per le diverse aree del progetto. L'appaltatore ha una saldatrice a filo a doppio scopo (alluminio e acciaio), ma non sono sicuro che una saldatrice a doppio scopo sarà ottimale per entrambi i tipi di metalli.

Potete ottenere saldature di qualità da una saldatrice con più fili metallici o avete bisogno di unità separate per acciaio e alluminio?

Sto cercando di capire eventuali differenze potenziali tra i tre tipi (alluminio, acciaio & dual) di saldatrici e le saldature che producono. Allo stesso modo, sarebbe utile qualsiasi risultato di test che indichi la resistenza delle saldature per entrambi i tipi di metallo utilizzando unità di saldatura sia dedicate che a doppio scopo.

@JamesJenkins: si può sempre chiedere all'appaltatore di giustificare il saldatore proposto. Se l'appaltatore non può farlo, hai motivi di preoccupazione. La risposta dell'appaltatore indicherà anche la competenza dell'appaltatore nello svolgere il lavoro richiesto.
@Fred la risposta degli appaltatori si baserà principalmente sul fatto che possiede già la doppia macchina e non ha preventivato la sua offerta per l'acquisto di due nuove macchine separate. Non cercherà né vi parlerà di alcuna fonte che suggerisca che debba acquistare nuove macchine.
Quattro risposte:
#1
+7
Ethan48
2015-02-06 20:44:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta breve: non è ottimale, ma potrebbe funzionare. Si spera che se queste saldature sono critiche, vengono eseguite secondo un codice (negli Stati Uniti, per la maggior parte dei lavori strutturali sarebbero rispettivamente AWS D1.1 e D1.2). L'alluminio è considerato tra i metalli più duri da saldare bene, quindi il controllo di qualità è particolarmente importante lì. Nel complesso, il trainafilo stesso non ha un impatto eccessivo sulla qualità della saldatura: una serie di altri fattori tra cui la fonte di alimentazione, il saldatore (persona), la preparazione del giunto, la scelta dei materiali di consumo e la pulizia dell'ambiente di saldatura faranno una differenza maggiore.

L'acciaio è un metallo più facile da alimentare attraverso un cavo di saldatura, perché ha una maggiore resistenza della colonna ed è meno probabile che si deformi. È guidato da un tubo stretto (`` rivestimento '') che attraversa il cavo e in genere viene semplicemente spinto dal trainafilo (che può essere integrato nell'alimentatore o in un'unità autonoma). Poiché l'alluminio ha una resistenza della colonna inferiore, è più probabile che si allenti e quindi non si nutre bene. Quando ciò accade, il filo smetterà di uscire dalla pistola e riempirà semplicemente il rivestimento che poi si inceppa e deve essere pulito. Questo è un problema per il produttore, ma non dovrebbe influire sulla qualità della saldatura se non causando alcuni avviamenti e arresti aggiuntivi.

Per un cavo di saldatura corto e utilizzando filo di alluminio di grande diametro, possono andare bene se si utilizza lo stesso trainafilo. In caso contrario, ci sono una serie di altre strategie. Per piccole quantità di lavoro, possono utilizzare una pistola a bobina che è essenzialmente un trainafilo in miniatura che il saldatore si porta dietro. Una piccola bobina di filo di alluminio è effettivamente all'interno della pistola, insieme ai rulli di guida che devono solo spingere l'alluminio di pochi pollici come una colonna prima che arrivi alla saldatura. Un'altra strategia comune è una pistola push-pull, in cui il trainafilo spinge il filo per aiutarlo a staccarsi dalla bobina, ma i rulli di guida aggiuntivi nella pistola lo tirano per mantenere una certa tensione sul filo mentre passa attraverso il rivestimento. È possibile che stiano utilizzando lo stesso trainafilo, ma passando da una pistola MIG convenzionale a una pistola push-pull quando passano dall'acciaio all'alluminio. Sarebbe una pratica comune.

Alla fine della giornata, non sarei preoccupato per la loro scelta del trainafilo. Per la maggior parte, funzionerà o no. Sarei più interessato al loro sistema di controllo della qualità generale. I saldatori stanno seguendo una procedura scritta? I saldatori sono stati testati prima di iniziare a saldare? Come e con quale frequenza vengono ispezionate le saldature finite? Se stanno saldando a un codice, queste risposte saranno dettate da esso. Se non si saldano a un codice, puoi farti un'idea approssimativa del livello di controllo di qualità che impiegano.

#2
+6
hazzey
2015-02-06 20:47:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ciò presuppone che vengano utilizzati i codici statunitensi.

La questione se una saldatura di qualità possa essere prodotta o meno deve essere dimostrata mediante test. Secondo i codici AWS (American Welding Society) (D1.1, D1.5, ecc.), Il saldatore (persona) deve essere certificato per il tipo di saldatura (FCAW, SMAW, ecc.), I materiali da unire e la posizione da saldato (piatto, verticale, sopraelevato, ecc.).

Oltre a tutto ciò, la saldatura effettiva da utilizzare deve essere testata per dimostrare che una saldatura di qualità può essere eseguita in una situazione perfetta. Questo avviene attraverso il processo PQR (record di qualificazione della procedura) e WPS (specifica del processo di saldatura).

Vengono testate anche tutte le saldature. Questo può essere visivo fino ai raggi X. Per lo meno tutte le saldature dovrebbero essere ispezionate visivamente.

Tutti questi test e lavoro di carta sono lì in modo da avere le migliori possibilità possibili di ottenere un buon prodotto finale. È un sacco di lavoro e di spesa, ma è l'unico modo per avere fiducia in una saldatura senza chiedersi.

In risposta a questa domanda specifica, se tutti i test e le pratiche burocratiche sono state completate correttamente, il modello di saldatrice dell'appaltatore non ha molta importanza.

Per essere chiari, ci sono molti codici diversi che potrebbero essere applicati a seconda di cosa stai saldando. Ad esempio, i recipienti a pressione o le condutture non vengono generalmente applicati ai codici AWS negli Stati Uniti, ma rispettivamente ASME o API. Inoltre, a seconda delle disposizioni del codice, non tutti i WPS devono essere qualificati mediante test (PQR). Inoltre, in senso stretto, i codici AWS richiederanno una qualifica, ma non una certificazione. Ognuna di queste cose da sola potrebbe essere la loro domanda, se qualcuno si preoccupa dei dettagli. Nella maggior parte dei codici, il trainafilo specifico non sarà una variabile essenziale.
#3
+2
sonicscorpion
2016-09-08 12:38:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un ottimo esempio di saldatori che eseguono tali saldature sarebbe un Lincoln PowerMig 210, Hobart Handler 210 MVP. Questo è solo per citarne alcuni. Miller ed Everlast hanno anche le unità "MVP = Multi Variable Process". Tieni presente che la maggior parte delle saldatrici multiprocessore ha un tempo di produzione inferiore o più chiaramente definito come "tempo di ciclo di lavoro" a causa del processo multivariabile di utilizzo di 120 vo 240 v. Tutte queste unità hanno uno spessore massimo vicino al grado di produzione ma sono più adatte per il fai da te. Io personalmente uso una Lincoln PowerMig 210. Non che sia migliore, ma le caratteristiche generali della saldatura GMAW = saldatura MIG MIG denominata anche Metal Inert Gas, SMAW = Shielded Metal Arc Welding anche denominata Arc Welding, FCAW = Flux Core Saldatura ad arco, FCAW-S = Nucleo a flusso di gas schermato, GTAW = Saldatura ad arco con gas al tungsteno, nota anche come TIG in entrambe le saldature con elettrodo AC e DC negativo o positivo, e saldatura Mig con bobina di alluminio. Si tratta di macchine molto versatili in grado di gestire la maggior parte dei lavori fai da te con un'elevata qualità di deposizione della saldatura. Il processo di saldatura di FCAW-S ha il più alto tasso di deposizione ed è utilizzato più comunemente nelle aree ad alta produzione. Lo svantaggio di queste unità sarebbe in media uno spessore massimo di 3/8 "di acciaio al carbonio o 1/4" di alluminio.

#4
+1
user416
2015-02-08 08:13:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, puoi ottenere saldature di buona qualità sia di acciaio che di alluminio con la stessa saldatrice. Una saldatrice a filo o una pistola MIG {Metal Inert Gas} viene normalmente caricata con un 30lb. bobina di filo di acciaio ramato di vari diametri {20-45 mm.} a seconda dello spessore dell'acciaio da unire. Per saldare l'alluminio si bypassa l'azionamento della bobina in acciaio, si collega una pistola con bobina in alluminio caricata con un 5lb. bobina di filo di alluminio, anche qui di vari diametri, e cambiare il gas di copertura della saldatura dalla miscela di CO 2 a un gas di copertura dell'argon dritto.Anni fa la saldatrice a filo standard avrebbe dovuto avere anche un componente aggiuntivo collegato, un'alta frequenza raddrizzatore, ma i saldatori a filo di oggi vengono comunemente pronti in fabbrica ad accettare una pistola per bobine di alluminio. L'esperienza e la destrezza degli operatori ora entrano in gioco, ma una saldatura fallita non sarà colpa delle macchine.

Il filo MIG è comunemente nell'intervallo .020 "-. 045", non 20-45 mm. È disponibile anche in misure più grandi, ma nessuna che si avvicini ai 20 mm.
20-45 mm è all'incirca quasi 1-2 pollici (25,4-50,8 mm)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...